Gaetano Immè

Gaetano Immè

martedì 24 febbraio 2009

Uno spunto da meditare

In principio era il Partito Comunista Italiano, il PCI. Poi, man mano che nel mondo l'ideologia comunista naufragava e si contavano i milioni di morti e di poveri che il comunismo aveva determinato, ecco l'idea fissa farsi avanti, entrare nelle vene degli ex comunisti, diventare una loro personale ossessione. Questo benedetto aggettivo " democratico": tutto quello che esce dalle loro menti di ex comunisti porta sempre questo aggettivo. Volete una cronistoria? PDS ( partito democratico della sinistra), DS ( democratici di sinistra), oggi PD ( partito democratico, per chi l'avesse già dimenticato ). Invece dall'altra sponda politica non esiste questa fissa, ma, sempre se ci fate caso, si batte il tasto della solidarietà nazionale ( AN, Lega ) o, meglio, si invoca la parola Libertà. Casa delle Libertà, Popolo della Libertà. Libertà vo' cercando ch'è sì cara......
Ecco un aspetto intimo e però significativo, che scruto nelle profondità del DNA dei simpatizzanti e militanti della sinistra. Quelli del centrodestra che invocano unitariemente la libertà e , invece, quelli del centrosinistra, che si preoccupano che il loro partito del momento abbia comunque l'aggettivo di " democratico". Eccoci: scusa non richiesta, accusa manifesta. Coda di paglia
alla grande.
Meditate gente! Meditate!
Gaetano Immè

Nessun commento:

Posta un commento