Gaetano Immè

Gaetano Immè

mercoledì 18 marzo 2009

La Magistratura in politica. Una vergogna per chi ha cervello

Il copione è sempre lo stesso. Un Magistrato, un PM, che usa i suoi poteri per proporsi all'attenzione mediatica con inchieste che poi finiscono nel nulla. Un dejà vu. Ecco, come avevo ampiamente previsto, De Magistris che si candida per le Europee con l'IDV. Dio li fà e poi li accoppia. Anche De Magistris ha usato inchieste poi inutili per farsi notare, anche lui ci ha fatto spendere un bel mucchio di soldi inutilmente, anche lui non paga nulla ( che Paese delle Fiabe per certe persone peraltro assai ben retribuite ma mai responsabili dei casini che combinano) anche lui ora si prende la sua bella " aspettativa"( si conserva il posto, mica cazzi...) ed anche lui, come il suo Mentore ed esempio Antonio Di Pietro, detto anche il boia di Cagliari, ora nel partito dell'IDV per le Europee. Con la sua fasulla inchiesta su Prodi e Mastella fece praticamente cadere il Governo Prodi e dimettere Mastella. Il CSM ha archiviato diversi esposti contro questo PM per presunti errori, violazioni delle regole, abusi in quanto il De Magistris era stato, nel frattempo, trasferito dallo stesso CSM.
Restano alcuni problemi di fondo dei quali nessuno sembra occuparsi.
E' lecito che un Magistrato entri in politica utilizzando inchieste che poi finiscono nel nulla?
E' lecito che questo Magistrato possa avvalersi dell'immunità, visto il caso Genchi?
E' lecito che questo Magistrato rientri in Procura, una volta trombato o alla scadenza del mandato, non essendo più credibile sotto il profilo dell'autonomia e dell'indipendenza?
Che silenzio assordante.....
Gaetano Immè

Nessun commento:

Posta un commento