Gaetano Immè

Gaetano Immè

mercoledì 11 marzo 2009

Le teste di legno, fan sempre fracasso!!

Se c'è qualcuno che conosce Giusti, capisce il significato del titolo. Per chi non conoscesse Giusti, traduco il titolo nel più prosaico ed intendibile " facce di culo". Ci sono tre o quattro architetti che, saputa dell'iniziativo del Governo sul recupero ed ampliamento del patrimonio edilizio - sul quale tornerò quando avrò le idee più chiare - hanno subito gridato ai quattro venti la loro indignazione per lo scempio paesaggistico che tale idea comporterebbe. Vi dico chi sono questi superarchitetti.
Tutti straricchi, superpagati al 99% dei casi da Giunte del centrosinistra, tutti inquadrati nel centrosinistra, tutti indignati. Sono tutti bei nomi, il fior fiore del pensiero architettonico.
Gae Aulenti, Vittorio Gregotti, Massimiliano Fuksas hanno firmatp un accorato appello su La Repubblica di ieri. Già, un appello. E loro, loro tre, che hanno fatto nel passato? Perle ( per il loro portafoglio), obbrobbri per tutti i sani di mente. Gregotti è l'architetto che ha costruito quel bellissimo quartire di Palermo che si chiama Zen, tanto per dire. Gae Aulenti s'è rimpinzata il già cospicuo suo portafogli scempiando perle di storia nostrana come la città di Alcamo, praticamente da costei rovinata. Fuksas s'è finito di arricchire con quello schifo di grattacielo sigaro di Albissola, per non parlare del Palafuksas di Torino. Roba orripilante. Informatevi ed andate a vedere gli scempi. Poi mi direte se questa gente ha o no una faccia da....
Gaetano Immè

Nessun commento:

Posta un commento