Gaetano Immè

Gaetano Immè

mercoledì 18 marzo 2009

RAI, il nuovo che avanza.....

Surreale quanto accade per la Presidenza della RAI. Dopo essersi inginocchiato davanti a Di Pietro ed essirsi intestardito a sostenere l'impresentabile Leoluca Orlando Cascio, il PD , ora con il chierichetto rosso sulla tolda di comando, va in confusione e presenta più candidati. Tocca senz'altro al PD la scelta di un uomo presentabile, dopo il ritiro, da parte del PDL, del nome di Gaetano Pecorella dalla corsa al posto di Giudice della Consulta. Le idee chiare del PD sono molto, ma molto evidenti: prima con la questione di Leoluca Orlando, poi con la votazione di Villari, poi con la clamorosa retromarcia con tanto di espulsione di Villari dal PD pur essendo stato lo stesso Villari votato alla Presidenza RAI sia da centrodestra che da centrosinistra, poi la scelta di Sergio Zavoli, ottantacinque anni ben portati. Come se non bastasse, ecco il chirichetto rosso, andato, come sovente gli accade, in confusione e giù, non uno ma tre ed anche quattro nomi. Tutti in rappresentanza del " nuovo che avanza", tutti scelti nell'ottica dell'obamismo più moderno che più moderno non si può. A raffica:Arrigo Levi, ottantantre anni, Angelo Guglielmi, ottanta anni - praticamente un pischello -, forse anche l'immarcescibile, il nuovisimo che travolge, il nome nuovo per eccellenza, nientepopodimenoche.... Ettore Bermabei, mitico Presidente Rai, di soli ottantotto anni. Come vedete nomi nuovi, volti nuovi, il nuovo che avanza. Che basta e avanza.
Ma che aspettano a privatizzare questa RAI?
Gaetano Immè

Nessun commento:

Posta un commento