Gaetano Immè

Gaetano Immè

sabato 11 aprile 2009

Repetita juvant

Mi piace ripetere le cose, nel timore che qualcuno non abbia sentito. Parlo dell'Ospedale dell'Aquila, quello progettato nel 1967, i cui lavori iniziarono nel 1972 e la cui inaugurazione avvenne nel 2000, quello la cui costruzione durò, quindi, trentatre anni, la vita di Cristo. Quell'Ospedale il cui costo iniziale previsto era di 11 miliardi di lire e che, invece, al termine venne a costare 195 miliardi di lire. Proprio quell'Ospedale costruito dalle autorità locali anche in un periodo, quello lunghissimo del post 1976, in cui trovarono applicazione le norme antisismiche, quello che, appena la terra, in Abruzzo, si è smossa, è miseramente crollato in ogni sua parte.

Da un rapido esame storico è emerso che durante i trentatre anni di costruzione e di ruberie, non vi è mai stato, in Italia, un Governo di destra o di centrodestra, ma sempre un Governo da compromesso storico, o della DC o tecnico o dell'ulivo o dei DS ( D'Alema, nell'anno della sua inaugurazione).

Alla carica di Sindaco dell'Aquila, sempre durante questi trentatre anni, vi è sempre stato qualcuno o della DC o di centrosinistra, fatta eccezione per l'anno 2000, anno di inaugurazione dell'Ospedale, quando la carica fu assunta dal Biagio Tempesta, del centrodestra. Ma ormai tutti i lavori e quindi tutte le truffe erano state realizzate e compiute.

Alla carica poi di Governatore della Regione, sempre nei trentatreanni di riferimento,si sono succeduti sempre e solo uomini tutti di centrosinistra o della DC dossettiana, fino al 9 Maggio 2000, quando, a giochi sporchi ormai belli che compiuti, la carica di Governatore dell'Abruzzo fu assunta da Pace Giovanni, di AN.

Ma Santoro, Vauro, Sansonetti, Giavazzi, Travaglio, Di Pietro, De Magistris, Ruotolo e compagnia mentendo, li compulsano mai i libri della recente storia prima di aprire bocca e dargli fiato?

Gaetano Immè

Nessun commento:

Posta un commento