Gaetano Immè

Gaetano Immè

lunedì 25 maggio 2009

Omen nomen

Katyn è un film a noi sconosciuto non si sa bene per quale motivo. Racconta il massacro di un numero impressionante di Ufficiali Polacchi - si parla di un numero oscillante fra le 25.000 e le 40.000 vittime - che furono massacrate in un bosco di quella cittadina negli anni intorno al 1942. Erano gli anni in cui Hitler era alleato con Stalin e fu sempre detto che autori del massacro furono i tedeschi. Poi invece si è saputo che gli autori del massacro furono i comunisti i quali volutamente - sempre principi della Menzogna - per decenni e decenni addossarono la colpa dell'olocausto ai tedeschi. Grazie alla perspicacia ed alla precisa volontà di far luce sull'episodio, il grande Regista Wajda ha realizzato questo film che ha riscosso nel mondo un grande successo. Meno che da noi. Dove praticamente nessuno l'ha potuto vedere. Mi dicono che il produttore ne ha prodotte solo 30 copie. La " Movimento Film" del Signor Mazzarotto si è aggiudicato la distribuzione in Italia del film. Vorremmo sentire da Lui perchè ne sono state prodotte solo 30 copie e se questa è la vera causa della scomparsa del film dalle sale Italiane.

Invece, per il film Vncere, le copie, mi dicono sono almeno 330. Ma la storia di Mussolini e della Isler è storia nota, si tratta solo di ripresentarla agli italiani dopo 6o anni, insomma un'operazione di pura cronaca mentre invece Katyn era un'operazione di verità. Pare anche che Bellocchio abbia potuto anche contare su fiunanziamenti pubblici per la sua pellicola che, presentata con magna pompa a Cannes, sembra abbia preso un bel ceffone. Ne vorrei sapere di più. Ci proverò.

Mussolini è stato quel che è stato, anche con la Isler. Katyn è aprire una nuova paginme nella storia del 1900, non fare delle corna e delle amanti oggetto di un film. Ma dimenticavo: oggi impera Grand'Hotel, tanto che il legenDario nerotirno, maestro di corna e pettegolezzi, ribattezza il PD. Non più Partito Democratico ma Pettegolezzo democratico.

Acirivicerci!

Gaetano Immè

Nessun commento:

Posta un commento