Gaetano Immè

Gaetano Immè

venerdì 22 ottobre 2010

PRECISIAMO BENE SIGNORA GABANELLI, PRECISIAMO MEGLIO TUTTO , ANCHE LE SUE TANTE OMISSIONI

Un blog serve per scrutare quello che avviene, quello che uno dice e fa , non si deve limitare a ripetere le solite cosucce di politica " professionale" o, peggio, " confessionale", perchè non avrebbe senso alcuno. Così, sempre anteponendo la ricerca della verità, si ricerca la ricerca dei fatti e della realtà delle cose e, una volta conosciuta la realtà dei fatti dei quali si discute, si tirano le conclusioni. Così " dovrebbe" comportarsi ogni persona ragionevole, persino  un politico, anche un cittadino consapevole ed anche e sopratutto  un vero giornalista. Purtroppo spesso accade che i termini indicati siano completamente invertiti, nel senso che già si è fissato lo scopo dello scritto o del servizio senza che tutti i fatti del caso siano stati chiariti. Mi pare logico che alludo ancora alla coltissima e stimata Milena Gabanelli la quale, nel trattare la sua visione della villa di Antigua di questo stramaledetto Berlusconi - che Iddio lo strafulmini quanto mi ha rotto gli zebedei a sentir parlare ovunque solo di lui - su Report , per sua stessa ammissione ha più volte dichiarato di non conoscere tutti i fatti ad essa relativi. Questo blog ha, ieri l'altro, già bella che sistemata la brillantissima Gabanelli, sistemata , e mi duole, per le feste, dal momento che quel suo , diciamo, servizio, non ha nè convintoper logica,  nè tanto meno conquistato  nessun essere autoragionante. Torno su di Lei Signora , visto che, davanti alla reazione di Berlusconi di querelare Report, e quindi Lei, per "diffamazione", ha oltre tutto avuto reazioni a dir poco sconcertanti ed arroganti . Solo o per puro dovere di cronaca, mi creda, per stare e far conoscere i fatti, come dicevo. Ecco dunque cos'ha detto la Gabanelli dopo aver appreso la notizia della querela berlusconiana: " ...Berlusconi ha tutto il diritto di querelarmi....come io di difendermi.....Ma mentre lui può querelarmi, io non lo posso fare perchè è Primo Ministro ...."  alludendo ovviamente al così detto Lod Alfano. Non va, così proprio non va, Signora, Lei continua a voler confondere le idee a chi ha la sventura di acoltarla. Non Le fa onore, Signora, non rende merito alla sua intelligenza propalare come un'untrice da quattro soldi frasi stereotipate zeppe di bugie. Le chiarisco , Signora, con tutto il rispetto. Innanzi tutto il Lodo Alfano non c'entra proprio niente, anche per il fatto che ancora non è entrato in vigore, lo sanno anche i bambini Signora mia ! Il Lodo Alfano è stato solamente approvato dalla Commissione Giustizia, Signora, non dal Parlamento. E le Leggi, Signora, sono esclusiva del Parlamento.  Ma ammesso , anche per assurdo,  che  questo Lodo fosse già in vigore,  è puerile quello che Lei dice perchè, semmai, questo Lodo, si applica alle imputazioni a carico di Berlusconi, cioè alle accuse formulate a suo carico. Lei Signora , con la sua trasmissione ha forse formulato delle accuse a Berlusconi? Lei non formula mai delle accuse, semina solo dubbi, semina zizzania, come si dice .Voleva sapere chi ha venduto la villa di Antigua a Berlusconi? E perchè non ha degnato neqanche di una lettura la risposta scritta che, sia Report che RAI3, hanno ricevuto il 17 ulltimo scorso ( dunque in tempo per la sua trasmissione) i dall'Avvocato svizzero Antonio Spolizzi? Rara avis , Signora, di una risposta ad una domanda ricevuta immediatamente , non come per la " casetta di Montecarlo" dove un Presidente parlamentare non fornisce risposta alcuna da mesi e mesi, senza che Lei si sia mai indignata per una tale strafottenza, Signora Gabanelli. Lei forse crede che questo Avvocato Antonio Spolizzi sia un quacquaracquà qualsiasi, come quell'altro quacquaraquà che voleva far credere - ma dopo tre e passa mesi di inchiesta - che la " casa di Montecarlo" fosse sua? E allora, perchè non ha indagato, perchè non ha controllato, ma solo e volutamente ignorato ? Ma Lei non agisce per accertare a verità?  No, Signora, Lei ha solo usato tanti, troppi  condizionali su Antigua,  facendo immaginando chissà quali magagne, ma senza avere una prova , quindi, diciamo, miserabili spetteguless. Eppoi gentile Signora, si rassicuri: vuole denunciare Berlusconi? Signora lo faccia, passi dalle parole ai fatti concreti, mostri ai suoi affezionati lettori ed ascoltatori la sua ferma coerenza , dia un seguito alle sue parole, Le sarò vicino, ci tolga dagli zebedei questo Berlusca che da venti anni ha cacciato dal Governo il cenntrosinistra e dal Parlamento tanti ma tanti post comunisti. Faccia questo " beau geste" a vantaggio della democrazia, come sempre Lei sostiene, ma solo a parole. Denunciare dunque Berlusconi,  si può Signora Gabanelli, basta volerlo, non dica bugie che le si allunga il nasino. Lei lo denuncia per un certo reato e, anche ammesso che entri in vigore il Lodo Alfano, la sua denuncia avrà regolare corso immediato: solo il " processo" resterà sospeso fino alla scadenza del mandato di Berlusconi;  ma le prove, le verifiche, saranno tutte eseguite immediatamente dalla Magistratura, perchè così dispone il Lodo Alfano, cara Signora. Ovviamente la sua denuncia non andrà minimamente in prescrizione, anche se per caso nel 2013 Berlusconi vincesse ancora le elezioni, se fosse nuovamente Primo Ministro o, addirittura, diventasse Presidente della Repubblica,  perchè, come sospende il processo, il Lodo Alfano sosponde anche, per tutta la durata del Mandato politico,  la prescrizione del reato. Dunque Signora, attendo che Lei dia prova a tutti noi di non sapere solo aprire bocca e darle fiato, di non sapere solo sparare minacce mafiosette o ambigue frasette incompiute e non provate  , costruire retroscena senza alcuna prova ,  ma di essere un persona seria che,  se dice una cosa,  quella  è la cosa che fa. Aspetto dunque  la sua denuncia contro Berlusconi.


SAVIANO STRILLA PERCHE' TEME DI NON POTER INCASSARE 320.000,00 PER QUATTRO COMPARSATE IN TV.

Ecco chi nel brodo miliardario del nostro canone TV ci intinge pane e briosches! Parlare ancor di " Vieni via con me"? Mi duole solo che la trasmissione sfrutti il titolo di una bellisima canzone di Paolo Conte. Il resto, signori miei, è pura noia e disgusto per l'ingordigia umana mascherata da martirio inesistente. Riassunto dei fatti: l'idea di produrre il format viene proposta alla  Endemol la quale contratta gli autori, i partecipanti e stabilisce - dopo avere trattato con i legali di Fazio, di Benigni, di Saviano - che il costo per la RAI è di Euro 3 milioni, per quattro puntate. Precisazione: nessuno dei suddetti Signori ha voluto cedere alla RAI il diritto di sfruttamento dei loro interventi alla trasmissione, il che vuol dire che se li vogliono rivendere a loro profitto, guadagnando così altri soldi. Non volgio mettermi a pettegolare sulle cifra che sono state richieste dai partecipanti, sono affari loro. Quando la RAI ed il suo CdA esamina l'operazione, si rende conto che i proventi pubblicitari coprirebbero, per tutte e quattro le puntate, la cifra di Euro 800.000,00. Operazione quindi in perdita di Euro 2.500.000,00 circa. A quel punto il DG della RAI - che " dovrebbe" fare il suo mestiere - dice :" un attimo, pensiamoci, siamo in deficit, vediamo se possiamo ridurre i costi...", cosa che dovrebbe fare qualsiasi DG di una qualsiasi azienda che preveda una perdita notevole. Finimondo! La democrazia è sparita! La libertà di stampa è morta! Mi chiedo solo se i vari Benigni ( vuoole 320.000,00 Euro), Saviano ( vuole 320.000,00 Euro anche lui) non abbiano una qualche dignità o un minimo di vergogna a invocare il martirio per Non mi staco di invocare la privatizzazione della RAI. Guardate che privatizzare la RAI, vendere i tre canali, sarebbe un grande affare, sia economico che culturale. Aumenterebbe in Italia la sana concorrenza con Mediaset, con LA7, con Dahlia, con Sky, ecc e ne beneficerebbe l'utente e lavorare con il sistema televisivo non sarebbe più un'esclusiva per suocere, cognati e famigli raccomandati dai politici, ma un'opportunità per tutti.  Se un commerciante si accorge oggi di perdere soldi dall'impresa, per eviatare disastri non deve fare altro che tirare giù la saracinesca domani stesso, inuitle credere nei miracoli.


UNA SPERANZA VIENE DA CUBA, NON OSTANTE CASTRO

Ma perchè rovinarci il fegato con queste miserabili notizie che certificano la miseria umana fatta persona VIP ? Vediamo anche le cose belle, anzi bellissime, che sono accadute  oggi. Dopo 135 giorni di sciopero della fame e della sete per chiedere la liberazione di 26 detenuti politici malati ( parliamo solo di quelli malati in maniera terminale, perchè gli oppositori del regime castrista detenuti sono cento volete tanti ) ,  un tributo a tutti i cubani che da 52 anni combattono questo regime repressivo, a tutti quelli che si trovano  dietro le sbarre per il loro impegno in favore della libertà di questa bellissima terra cubana. Guillermo Farinas, 48 anni, ha ricevuto il Premio Shakarov. E' un premio a chi si trova dietro le sbarre per il suo impegno in favore della libertà,  ai dissidenti che, ogni giorno, con la penna, il pc o le parole sfidano senz’armi la polizia politica, agli esuli, costretti ad abbandonare famiglia e amici per aver osato contraddire il Lider Máximo,alle donne e agli uomini di ogni parte del mondo che denunciano la brutalità del castrismo Lo dedico, ha detto Guillermo nFarinas,  a Orlando Zapata che, a differenza mia, è morto a febbraio durante uno sciopero della fame. Era stato arrestato per motivi politici e chiedeva un trattamento più umano per gli altri detenuti. Io ho continuato la sua protesta. E lo dedico a Pedro Luis Boitel che ha avuto lo stesso destino di Zapata 39 anni prima. Segno che la brutalità del regime è sempre uguale. Condivido, inoltre, questo riconoscimento con ogni cubano vittima della repressione. E' una speranza che si apre, perchè la crisi economica e il timore di “ritorsioni” internazionali stanno spingendo il regime castrista a impercettibili passi avanti. L’opposizione deve aggrapparsi a questi spiragli di apertura e cercare di ampliarli e accelerarli. Per portare il governo molto più in là di dove vorrebbe. Le varie forze dissidenti, poi, dovrebbero formulare un progetto comune, intorno a due o tre idee fondamentali. Solo insieme possono farcela.  Gridiamo tutti insieme " Viva il popolo cubano libero dal Despota Castro"!



ANCORA SU NAPOLI E SU BERTOLASO E SULLA PROTEZIONE CIVILE

Scopro che, contrariamente a quello che riportano i soliti giornali monatti, il termovalorizzatore di Acerra funziona perfettamente e senza pecche, la  nuova discarica di Cava Vitiello è una nuova cava, strutturata in un terreno dedicato, tutti fanno la raccolta differenziata in tutta Italia, le discariche sono piazzate anche al centro delle città, ma nessuno fa il casino che stanno facendo i napoletani. Certo, nel napoletano ci sono state tante discariche abusive, magari riempite anche con rifiuti pericolosi del Nord. Ma come, mi chiedo, tutte le proteste solo da un anno a questa parte? E prima, signori napoletani? Ma  tutti sanno che per dieci o venti anni le discariche abusive hanno imperato a Napoli e dintorni - erano e sono di proprietà di capi e capetti di zona  o di camorra - facendo fare immensi affari ai capi ed ai capetti e tutti zitti!!! Ma perchè solo a Napoli tutto questo avviene? Solo i coglioni fanno finta di non saperlo. Inoltre sono venuto a sapere - nessuna informatore illecito, tranquilli, solo il WEB! - che l'inchiesta denominata " Rompiballe" ( che vedeva indagato per la questione vecchia dei rifiuti napoletani anche GuidoBertolaso ) è stata sepolta dal GIP D.ssa  Silvia Castagnoli del Tribunale di Roma , che ha letteralmente archiviato la posizione di Guido Bertolaso perchè - parole del GIP stesso - " mancano le prove di una suo diretto coinvolgimento nei fatti contestati". Non solo, ma vorrei sapere che fine ha fatto tutto il can can giudiziario scatenato dalla Procura di Firenze sulla  famosa " cricca" dei Lavori Pubblici  ( Balducci, Anemone, Della Giovanna, Bertolaso,ecc)? E' passato un anno e più, diversa gente si è fatta mesi e mesi di galera preventiva, titoloni e sputtanamenti sui giornali " sinceramente democratici", ma oggi, risultati zero! Da trattare come Mourinho questa Magistratura militante , tante chiacchiere, tanti sputtanamenti, ma " ZERO TITULI". Ma allora, chi paga?


A  PROPOSITO DI MAGISTRATI INDEGNI E DELL'INUTILE C.S.M. ATTUALE

Non contento di avere  fatto aprire una crisi di Governo ( il Prodi II), di avere messo sotto accusa senza prove l'On. Mastella, di avere accusato senza prove anche l'On. Prodi, di avere speso dieci milioni di Euro delle nostre tasche inutilmente  ( parlo della fumisteria creata dalla mente non certo in ordine di De Magistris - quello che oggi si gode il Parlamento Europeo e la allegata " impunità " alla quale farà certo ricordo come il suo sodale Di Pietro) , il più dannoso - forse alla pari di Di Pietro - degli ex P.M., scappati come lepri in politica per pararsi il culetto da azioni giudiziarie contro i propri misfatti giudiziari grazie alla immunità europea  , davanti alle crudeli ed umilianti parole usate nei suoi confronti  dal GUP di Catanzaro D.ssa Abigail Mellace,  che ha svergognato tutto l'operato  di De Magistris sull'inchiesta Why Not portata avanti - parole del GUP -  " solo per farsi della pubblicità gratuita a spese nostre " , invece che chiederci scusa e fare il mea culpa per tutti gli scempi ed i danni causati da P.M., se lìè presa contro il GUP Mellace.  " E' indegna, ha detto cotanto magistratone , perchè moglie di un imprenditore tale Mottola D'Amato, che ho indagato".  Una vergogna per l'Italia. Ma che ci sta a fare il CSM? E Napolitano, signori, non è anche il Presidente dei Magistrati?

Buona domenica.

Roma venerdì 22 ottobre 2010

Gaetano Immè

Nessun commento:

Posta un commento