Gaetano Immè

Gaetano Immè

lunedì 4 novembre 2013

MA CHE BELLA PERSONA CHE E’ GIANNI CUPERLO!!! Gianni Cuperlo, davanti allo tsunami delle tessere false del suo partito, il P.D., il partito che dice di essere per le " regole" e per il" rispetto della legalità" °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Infatti si vede! Le regole esistenti vengono stravolte dal P.D. purché i suoi boia possano impiccare l'arcinemico politico. La Costituzione per il P.D. è come la " pelle delle palle", perché la puoi tirare in qualsiasi direzione. Il Regolamento del Senato prevede il voto segreto per le persone? E che Berlusconi, per il P.D., è forse " una persona"? E' solo il maledetto fascista ( qualsiasi avversario della sinistra per il P.D. è un fascista ) che gli ha tolto dalla bocca il dominio comunista sul Paese, quindi è "un nemico del popolo". L'articolo 67 parla della libertà del mandato elettorale? Per il P.D. va bene ed è " sacro" solo quando gli fa comodo, come fece con Fini, ricordate? Adesso che Zanda, Lanzillotta maritata Bassanini ed altre escrescenze tumorali che avvelenano la nostra Democrazia hanno l'ordine , dal P.D., di impiccare Berlusconi quell'articolo non conta più un " beneamato ciufolo". In pelle. E l'articolo 63 sul Senato? Contava solo se Berlusconi riteneva di fare un Decreto Legge, oggi che il P.D. ha fretta solo di impiccarlo , quell'articolo è " pura monnezza"! E l'articolo 25 della Carta per il quale nessuna norma può essere retroattiva ? E’ come la “prescrizione”, santa se vale solo per Penati, al massimo per Vendola, non può certo valere per Dell'Utri o per Berlusconi, perché la Costituzione dice pure che " siamo tutti uguali davanti alla Legge ed a chi l'amministra, meno che chi vota per il centrodestra". Insomma, il P.D. se la canta e se la sona come gli pare, basta riscrivere le regole e la legalità in modo che vada bene al P.D. e contro Berlusconi, no? °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Cuperlo dicevo, invece di correre alla Procura della Repubblica e denunciare tutto e tutti all'Autorità Giudiziaria per eliminare dal suo partito tutto il marciume che ( peraltro da sempre ,come in tutti i partiti sia chiaro, chi più chi meno) lo incancrenisce °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° almeno per salvare le apparenze, dato che ho fortissimi dubbi che vi sia un Magistrato, in tutta l'Italia, che troverebbe il tempo di gettare un'occhiata a quella denuncia che riguarderebbe i " compagni " ideologici °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Cuperlo dicevo, dice solo " Voglio trasparenza". Capito che " bella persona" è il Dr Cuperlo? Davanti alla truffa non chiede giustizia, ma trasparenza. Insomma a lui degli imbrogli del suo partito se ne strafrega, e chi se ne fotte delle regole e della legalità che non fanno comodo alla sinistra, cazzo! Cuperlo invoca solo " trasparenza", non "pulizia e giustizia". Come persona di sinistra ha perfettamente ragione! Le regole e la legalità servono solo per criminalizzare ogni nemico politico e quella parte del popolo che osa votarlo, mica si devono applicare a quelli " de sinistra"! Trasparenza, vuol dire ricerca, esame dei risvolti, tempo perso, faccenda dimenticata, mascariamento insomma così la faccenda va nel dimenticatoio . °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Che "bella persona" questo Gianni Cuperlo, uno che non sa cosa voglia dire "lavorare" perché nato nel Pci e mantenuto dal P.D. Cari saluti

Nessun commento:

Posta un commento