Gaetano Immè

Gaetano Immè

domenica 1 dicembre 2013

IL POTERE DELLA STAMPA O LA STAMPA DI POTERE? THIS IS THE QUESTION La domanda è semplice e merita una risposta altrettanto semplice: perché la grande stampa italiana, cartacea e mediatica, è in mano ad una ristretta oligarchia economica ? Riassunto: “Repubblica” e “L’Espresso” sono di Carlo De Benedetti, tessera n.1 del P.D.; “Il Giornale “ e “Panorama” sono di Silvio Berlusconi; il “ Corriere della Sera” è di una oligarchia di industriali e bancari , Mediobanca ed altre, che cura gli interessi dei “poteri forti” italiani; “La Stampa “ della Fiat, cioè della famiglia Agnelli; “Il Fatto Quotidiano” è organo delle Procure aderenti a Md, cioè di una serie di burocrati che finanziano questo quotidiano con i privilegi che la casta magistrale strappa dalle nostre tasche; la RAI è della “casta politica” che se la divide in parti uguali o quasi, proprio come le tangenti della Prima Repubblica; Mediaset appartiene sempre a Silvio Berlusconi; LA7 è una escrescenza di quella Telecom che fu saccheggiata dai famosi “ capitani coraggiosi” , cioè svenduta dallo Stato ai quattro arrampicatori e speculatori , cari alla sinistra italiana, che ne hanno fatto l’oggetto del “ loro personale arricchimento”; ai Caltagirone appartiene “ Il Messaggero” di Roma;. Basta, altrimenti mi scoppia la depressione. E non basta per tracciare un quadro ridicolo della nostra informazione perché occorre aggiungere anche la Magistratura la quale, di sguincio o di dritta, pretende di imporre le sue volontà ed interferisce nella informazione. Tanto per essere brevi, come ci ha imposto Santoro ( che essa, non la dirigenza dell’azienda RAI, ha riassunto alla RAI, cosa da pazzi!), così in questi giorni sta tramando ( loro invece che “ tramare” usano un verbo nobile quale “ esaminare” oppure “ aprire un fascicolo su” oppure “ indagare su” , il rumore del tintinnio delle manette , puro stile purga staliniana o Stasi, tanto per intimorire e minacciare chi, per Costituzione, è un innocente!) per far rientrare in un TG, quello di RAI 1, una giornalista che il Direttore aveva destinato ad altro compito. Sto parlando, ebbene sì, di Minzolini, al quale i signori Magistrati stanno cucinando un bel rinvio a giudizio per il reato di “ abuso d’ufficio” per avere, il Direttore, rimosso una giornalista. Insomma Caselli, Ingroia, Esposito, De Pasquale, Boccassini, Violante, Finocchiaro, ecc scriveranno anche i giornali, i telegiornali, domani anche le commedie da portare in tv e poi decideranno anche quando potremo fare la cacca. Proporrei di farla sulla faccia di tutti coloro che di simile, becero andazzo sono anche contenti e felici. ^^^^^^

Nessun commento:

Posta un commento