Gaetano Immè

Gaetano Immè

venerdì 31 gennaio 2014

Ma il M5s non era “ antisistema”? Non avrebbe dovuto “rovesciare il tavolo”? Invece vorrebbe mandar via Napolitano. E senza volere modificare l’elezione del capo di stato. Dunque il M5s accetta gli accordi, le combine, i veti, le reciproche intimidazioni che bloccano le prima quattro votazioni del CdS! Così dalla quinta votazione il M5s spera di imbrogliare con qualche cespuglietto per portare il suo uomo al Colle. Lo ripeto e lo scrivo da anni: Napolitano “usa” tutte le zone d’ombra, tutte gli escamotage che la così detta “ Costituzione più bella del mondo”, essendo proprio per questo la peggiore del mondo, gli consente per togliere, per rapinare, per stuprare il vero ed unico diritto che qualifica un sistema istituzionale in una “DEMOCRAZIA”: cioè che la decisione e cioè il voto spetta solo e sempre al popolo. Ritengo sufficiente per integrare la messa in stato d’accusa del Presidente della Repubblica il suo contributo da Capo di Stato nel costringere alle dimissioni il Governo Berlusconi nel 2011 ( le mie motivazioni saranno dettagliate nel concreto a tempo debito) senza che quel Governo fosse stato “prima” sfiduciato dal Parlamento. Un’azione premeditata, col il concorso di più persone che ha mirato non solo a violare l’articolo 1 ,secondo comma, della Carta ma che ha gettato enorme discredito internazionale sul nostro Paese esposto al ludibrio mondiale come un Paese dove non v’è alcuna certezza del Diritto e nemmeno della Costituzione. Ma tutto questo avrebbe solo il retrogusto amaro di una vendetta ed io non cerco vendette, ma giustizia. Dunque processare e cacciare Napolitano certamente ma solo se si modifica anche il sistema dell’elezione del Capo dello Stato. Che va eletto dal popolo e non stabilito dagli accordi di corridoio fra M5s e qualche cespuglio in cerca di cibo. ------------CARO TRAVAGLIO TI SCRIVO, COSI’ MI DISTRAGGO UN PO’----------------------- Sulle intercettazioni fra Riina e quel tale Lorusso, o Lo Russo che sia, Travaglio ed Il Fatto raggiungono il massimo. Di cosa, siate voi a stabilirlo. Travaglio ed Il Fatto spacciano quell’imbroglio ( le intercettazioni fra quei due) come fosse Vangelo, ma i “messìa dei mascariamenti” leggono ed adorano,di quel Vangelo, solo una piccola parte, praticamente solo quella piccola parte che fa loro comodo. Tutto il resto nemmeno lo leggono. Così mentre il “messia dei mascariamenti ” scrive un romanzo per creduloni sulle fanfaronate ( o sfoghi) – quattro invettive rispetto a tutta la registrazione - di un vecchio boss ultra ottantenne, ormai da venti anni costretto al carcere duro (ed a morirci in quel carcere) proprio da quegli stessi uomini che vorrebbe vedere alla sbarra ed umiliati come complici della mafia ( Mori, De Donno, etc),trasformando in “ sacrosante verità” delle semplici fanfaronate (o sfoghi) ( le minacce a Di Matteo, il P.M. che eredita il processone sulla trattativa Stato – Mafia che da decenni tiene occupata la Procura di Palermo, quella che si fa prendere per i fondelli da un pataccaro come Ciancimino o da un barbierucolo di paese come Scarantino), tutto il lunghissimo resto di quelle registrazioni , tutte le altre numerose pagine di quel Vangelo, Travaglio ed Il Fatto nemmeno le leggono. Perché il “messia dei mascariamenti ” non spiega come mai se Riina è credibile quando minaccia Di Matteo poi non lo è più quando parla di Mancino? Perché Il Fatto e Travaglio si guardano bene dal pubblicare le parole di Riina , quelle : «Ma che vogliono sperimentare che questo... Mancino tratta, trattò con me, così... loro vorrebbero, così vorrebbero, ma se questo non è avvenuto mai... questo!».? E come mai Travaglio ed Il Fatto nulla dicono sulla Boccassini la quale a proposito delle dichiarazioni del falso pentito Vincenzo Scarantino, denuncia le omissioni e gli errori dei pm rispetto alle sue dichiarazioni ? E come mai Travaglio ed Il Fatto , che vorrebbero “ coraggiosamente” scaricare le responsabilità, alle quali allude la Boccassini, sull’ortolano del caso, cioè sulla polizia giudiziaria , nemmeno hanno il coraggio di replicare alla stessa Boccassini che stronca i loro vaneggiamenti con un bel «Il dominus dell'indagine resta sempre il pubblico ministero. La polizia non ha alcun peso sulle indagini, solo i pm o magistrati possono e debbono dare le direttive ! Infatti da quando pensano di poter fare tutto loro, la giustizia è andata a rotoli ! Sono i pm che devono aver deciso di andare avanti con Scarantino. Non possiamo immaginare un paese dove un investigatore può far soccombere l'autorità giudiziaria. Se così fosse, sarebbe grave».? Già, coma mai? Indovinatela, oh grulli!!!!! Insomma, per i due messia delle mascariate, Travaglio ed Il Fatto, Riina è credibile a corrente alternata, solo per quello che fa comodo a loro ed ai loro amichetti in toga e tocco. Cosa ci dice il Principe delle mascariate Travaglio su questo ? Cosa ci dice Il Fatto sul punto ? Fino ad oggi, nulla, nisba, zero. Come scriveva il Giusti “ Che fa il nesci, Eccellenza, o non l’hai letto? Ah!Intendo! Il suo cervel, Dio lo riposi, in tutt’altre faccende affaccendato, a questa roba è morto e sotterrato”!!!! E perché e come mai l “messia delle mascariate ” ignorano proprio del tutto la pur corposa e copiosa parte delle registrazioni di Riina e Lorusso su Messina Denaro e le sue considerazioni sulla nuova mafia? Come mai i due messia delle mascariate non accendono i loro illuminanti fari su queste affermazioni di Riina«A me dispiace dirlo questo... questo signor Messina (Matteo Messina Denaro, ndr) questo che fa il latitante che fa questi pali eolici, i pali della luce, se la potrebbe mettere nel c... la luce. Ci farebbe più figura se la mettesse nel c... la luce e se lo illuminasse, ma per dire che questo si sente di comandare, si sente di fare luce dovunque, fa luce, fa pali per prendere soldi ma non si interessa...”? Alla spasmodica ricerca di qualsiasi cosa possa arrecare il seppur minimo appiglio alla famosa e fumosa “trattativa Stato – Mafia” , ai due professionisti del mascariamento delle verità gliene può fregare di meno di Riina e di quello che effettivamente Riina dice con Lorusso. A duo dei mascariatori professionisti basta solo svolgere il loro compitino assegnato loro dai padroni: rimpolpare mediatamente, per i grulli che abboccano, l’inchiesta su Stato e Mafia, distrutta dalla condanna del suo principale sostenitore, Ciancimino jr. e dalla prima assoluzione del Generale Mario Mori. Così questi sedicenti combattenti della mafia – professionisti ben pagati dell’antimafia di facciata, militante, alla Borsellino brother – preferiscono tacere sugli affari della mafia nella finta energia pulita. Eppure Riina sull’energia e sui pali dell’eolico dice cose che dovrebbero allarmare. Invece o due mascariatori professionisti accusano di volta in volta di collusione con la mafia politici, assessori, sindaci, parlamentari ed addirittura ministri , presidenti del consiglio , imprenditori grandi e piccoli, poliziotti ed ufficiali dei carabinieri, mentre due "razze di capitani coraggiosi " sembrano esser immuni da ogni peccato per i due mascariatori. Indovinate chi sono????? Ma sì, propri loro , quelli che fanno sostanziosi affarucci con l'eolico e col solare, proprio là dove la mafia nuova di Matteo Messina Denaro, come sostiene Riina, sembra andare a nozze , a far soldi a palate con gli appalti. E sapete .chi in Italia produce o vende questa roba ? Vi dice nulla un nome,Sorgenia ed un finanziere italiano con residenza in Svizzera che è anche un protetto dalla Magistratura ? Qualcuno ricorda quel bel cadeau, robetta di più di cinquecento milioni di euro, di un annetto fa da parte di un Tribunale monocratico a De Benedetti Carlo a spese di Berlusconi? O una accertata evasione fiscale di 250 milioni di euro da parte dello stesso De Benedetti che nessun Magistrato ha visto e perseguito con lo stesso zelo come quell’altra da sette milioni? Ah!!!Dimenticavo! Ora capisco! Stiamo parlando niente di meno che della tessera numero 1 del partito P.D. e del padrone di Repubblica, dell’Espresso. Già! Il conflitto di interesse è roba buona solo per Berlusconi! E poi, diavolo, va bene qualche guerriciola a sinistra, ma Dio santo, fra cani non si mozzicano!!!

Nessun commento:

Posta un commento