Gaetano Immè

Gaetano Immè

lunedì 9 febbraio 2015

I MAGNACCIA DOLENTI Quante sfolgoranti carriere costruite sullo sfruttamento del cadavere vilipeso di un povero “ frocio”, di P.P. Pasolini. Quella politica, per esempio, del “mancato Presidente della Repubblica”, di Walter Veltroni, una prefica professionale in servizio permanente effettivo all’Idroscalo di Ostia, una “ inconsolabile vedova” dello scrittore friulano, sul cui cadavere ha però costruito le sue ambizioni politiche , insomma , papale papale, un vero e proprio “magnaccia istituzionale ” del “ frocio”. E poi c’è chi è anche morto ormai, tanto tempo è passato da quella morte ( sono esattamente quaranta anni) ma la verità è che Laura Betti ed Enzo Siciliano hanno trovato le gonnelle del Pci a far loro da chioccia , a lanciarli verso impensabili ed immeritate carriere sia artistiche che politiche , grazie alla sfruttamento del cadavere di quel “ frocio”. Poi vale la pena di ricordare anche Andrea Pini, che scrisse un libro, ovviamente su Pasolini, dal titolo sferzante “ Quando eravamo froci”. L’ultima denuncia sull’asserito mistero della morte di Pasolini risale al 2010, fu un parente a proporla, ma aruspici Veltroni e quella frangia del vecchio Pci, ora PD o Sel, un’umanità cresciuta e fattasi ricca con lo sfruttamento “ magnaccesco” dei falsi miti comunisti: la morte di Pasolini, la strage di Bologna, quella di Brescia, quella di Milano, la redistribuzione del reddito, l’egualitarismo , Che Guevara, Enrico Berlinguer, ecc. La Procura ( Procuratore Laviani e sostituto Minisci) ha deciso che i cinque codici genetici riscontrati sugli indumenti di Pasolini non sono attribuibili e dunque sono inutilizzabili per indirizzare indagini verso “presunti mandanti” di quella morte. Ora vedremo cosa deciderà il Gip di Roma. Sinceramente trovo inammissibile questo scempio di quel povero cadavere ed il suo perenne sfruttamento, come se anziché un “ frocio” fosse una puttana. Signori magnaccia, ci avete vissuto da signoroni su quel cadavere, non sarebbe ora di farla finita? Saranno stati gli agenti segreti deviati al soldo dei soliti neofascisti beceri oppure una squadretta dei marchettari della Stazione Termini che sapevano dove Pasolini e Pelosi si sarebbero appartati a ridurre così Pasolini? Cari magnaccia , mettetevi il cuoricino in pace e convivete con un solo colpevole, Pelosi, perché così dice la Magistratura ed una sentenza, una di quelle che, come voi dite girotondando come ebeti , “vanno rispettate”. Così come io convivo ormai con l’incubo di non sapere chi furono i mandanti dell’omicidio di Moro, chi mise le bombe a Piazza Fontana, chi uccise l’agente Annarumma, chi sono i veri colpevoli della strage di Bologna, chi quelli dell’Italicus ….. Perché mi sono intestardito a chiamarlo “ frocio”? Semplicemente perché Pasolini non era un ipocrita come i suoi troppi magnaccia .

Nessun commento:

Posta un commento