Gaetano Immè

Gaetano Immè

lunedì 23 marzo 2015

23 E 24 MARZO 1944 OGGI E DOMANI RICORRE IL 71° ANNIVERSARIO DELLO STERMINIO DI 337 INERMI CIVILI ITALIANI CHE I COMUNISTI ITALIANI UCCISERO” DELIBERATAMENTE E DIRETTAMENTE” ( ANTONIO CHIARETTI E PIETRO ZUCCHERETTI) E CHE LASCIARONO “PREMEDITATAMENTE” FOSSERO RASTRELLATI E POI FUCILATI ( ALTRI 335) DAI TEDESCHI , PER IGNOBILE ESECRANDA LORO ABIETTA , TURPE E DISONORANTE VILTA’ QUESTI MALEDETTI ASSASSINI NON HANNO SUBITO ALCUN PROCESSO DALL’ITALIA STRACCIONA , MISERABILE E PAPALINA , MA LI VOGLIO OGNI ANNO RICORDARE PER SVERGOGNARLI PUBBLICAMENTE E CON LORO TUTTI I LORO COMPLICI E PER EVITARE CHE LE MENZOGNE DEI COMUNISTI, VECCHI E NUOVI, NASCONDANO LA VERITA’ SU VIA RASELLA AD ETERNO, IMPRITURO, INFAMANTE, ABIETTO DISONORE E VEROGNA PER TUTTI I COMUNISTI,I VERI RESPONSABILI E COLPEVOLIDI QUEL MISERABILE ECCIDIO, IN PRIMA FILA SANDRO PERTINI CHE NE FU SERVILE E VILE COMPLICE “PERCHE’- CONFESSO’ – COSI’ VOLEVANO AMENDOLA ED IL PCI”.

Nessun commento:

Posta un commento