Gaetano Immè

Gaetano Immè

mercoledì 13 maggio 2015

Secondo la storia cilena , Pinochet ha fatto diventare il Cile il paese più ricco e libero dell’America latina, non ha mai esportato guerre con la scusa di imporre la democrazia a casa d’altri , né invaso paesi africani e medio orientali, né mandato i suoi giovani a morire in posti lontani , in Africa, in Asia, eccetera. Solo Enrico Berlinguer citava il Cile , come arma di propaganda s’intende, solo per minacciare e destabilizzare l’Italia con la sua strategia della tensione che, grazie a lui, si trasformerà in puro terrorismo in poco tempo. Papa Bergoglio e Castro , storico incontro, ben venga la pace su questa terra, ma perché, Papa Bergoglio, perché conquistarla significa solo “diventare sudditi delle menzogne”? Perché non fare l’unica operazione pacificatrice e cioè usare la propria carica papale per ottenere quelle ammissioni di colpe che muoverebbero tutti , tutti e di vero cuore e finalmente ad un eterno perdono e promuoverebbero una vera corsa alla pace? Nel 1998 ci fu un altro Pontefice che ebbe la forza di andare lui a Cuba e , senza falsità, senza ipocrisie, disse pane al pane e vino al vino. Quel Papa fece crollare il regime comunista ed il Muro, caro Papa Bergoglio, non solo le braccia a gente come me, come sta facendo Lei, sua Santità, Perché non gli ha rinfacciato il turismo sessuale a Cuba? O i campi di concentramento per gli omosessuali ancora in vigore? O tutti i prigionieri politici rinchiusi e torturati nelle sue carceri? Con Batista, a Cuba vi erano solo 11 prigioni e non esisteva la pena di morte. La pena di morte è stata ripristinata da Castro mentre le prigioni a Cuba sono diventate (da 11) circa 300. Oggi, Papa Bergoglio accoglie ed abbraccia Castro, ma senza avergli mai rimproverato nulla di tutto questo, anzi vorrebbe addirittura farci credere che Castro sia un portatore sano dei diritti umani. Solo epigoni ormai al posto dei grandi uomini! Quel Papa polacco , sempre Papa misericordioso, seppe affrontare la verità e distrusse, con il suo dire, la Russia del comunismo. Oggi abbiamo un altro Papa che sottace le verità, che anzi la nasconde pur di arrivare alla pace. Spero che un vero cristiano trovi la differenza fra questi due Papi e faccia di tutto per cancellare simili vergogne e bollarle per quel che si meritano. E infatti, epigone su epigone, oggi tutto questo può accadere, Sua Santità, solo in Italia, dove un popolo di suoi fedeli sudditi e di cittadini parassiti , pur di essere foraggiati da Pantalone santifica una tassazione da schiavitù coloniale al 60% e ripristina un regime socialista che altrove è fallito. Grazie Santità, proprio grazie.

Nessun commento:

Posta un commento