Gaetano Immè

Gaetano Immè

lunedì 11 maggio 2015

“ SI VEDE CHE IL VENERDI’ ERA NEL MIO DESTINO. FIN DALL’UOVO.COMEDICONO NELLA MIA CITTA’. PERCHE’ ERA UN VENERDI’, IL 30 NOVEMBRE , ALLE 5 DI MATTINA , QUANDO MI CAPITO’ QUESTA UMANA AVVENTURA CHE MI PORTO DIETRO DA 53 ANNI”. Così iniziava nel febbraio del 1982 una sua lunga intervista Quella stessa “umana avventura” che il 18 maggio del 1988 gli presentò il rendiconto e gli rubò la vita. Fremo di rabbia e di ira nel ricordarlo ancora oggi. Mai cercato vendette, anche se la tentazione è stata tanta, lui non le cercava, diceva però “ io spero, Signori Magistrati, che anche voi siate in buona fede come me ”. IL 18 MAGGIO 2015 SARANNO 27 ANNI DALLA SUA ESECUZIONE GIUDIZIARIA. PARLO DI ENZO TORTORA

Nessun commento:

Posta un commento