Gaetano Immè

Gaetano Immè

domenica 29 marzo 2015

MEREDITH ED IL SUO ASSASSINO Meredith è in buona compagnia , con Chiara Poggi, con Yara Gambirasio , con Calabresi, Wilma Montesi, Pupa Montorzi, Giorgina Masi, Antonio Annarumma, con tutte le vittime della lunga stagione degli attentati terroristici e tanti altri ancora tutti, come lei, assassinati. Ma senza “il colpevole”. Però con “un colpevole” . Uno “ di comodo”, come Adriano Sofri o come Valerio Fioravanti e Francesca Mambro. Sono le vittime del conformismo clericale italiano che, scekerato , nella mente incolta dell’Italia post fascista con un “ nozionismo “inoculato da una” scuola unica , scuola appunto di Stato e del Potere, “organica ed ancellare ” al “potere politico dominante”, ha trasformato un popolo di navigatori, di poeti, di santi, ecc. in una o due “masse dal pensiero unico” , oggi, , disgraziatamente, fuse insieme in un solo pensiero unico dominante . Ecco la massa dei benpensanti cattocomunisti, organismi del terzo millennio. E’ stato questo malefico e deleterio conformismo italico, di stampo fideistico e religioso, cinicamente sfruttato da Enrico Berlinguer ( sarà poi ereditato da P.P. Pasolini e da Scalfari ) in quegli anni di piombo ,con la sua ossessiva e mistificatoria rappresentazione dell’Italia come preda di una sempre incombente restaurazione fascista alla cilena, con il suo irresponsabile addossare ogni misfatto terroristico all’ evocato squadrismo fascista per non accettare la realtà delle Brigate Rosse, a condizionare pesantemente la Magistratura, imponendole teoremi , ipotesi, supposizioni alle quali teorie , di stampo politico, una Magistratura oltremodo intimidita ( Sossi, Coco, ecc) decise colpevolmente di sottomettersi . Il conformismo politicizzato decise, da allora, chi dovesse essere “ colpevole” di ogni singolo misfatto . Nessun magistrato, tanto meno la sinistra politica s’è mai voluta render conto dello scempio della giustizia che era stato commesso da Enrico Berlinguer . Ed anzi i magistrati, ovviamente politicizzati alla Violante, alla Caselli, hanno anche “ intimidito “ il Psi ( Craxi e Vassalli su tutti) per estorcere la loro impunità assoluta , un nuovo codice che attribuisse loro poteri” reali “ e, sopra tutto, riuscendo ad eliminare ogni autonomia alla polizia giudiziaria , tramutata, dal 1990, in una forza armata non più autonoma ma nelle mani esclusive di un Magistrato. La pazzia più totale. L’arbitrio più totale. Da allora le indagini sui fatti di sangue sono nelle mani dei soli magistrati. I risultati si vedono. Inutile starli a ripetere . Nessuna “ bella lezione” perciò , anime belle, dalla Cassazione per Meredith, avete forse dimenticato la sceneggiata del P.M. di Perugia davanti all’assoluzione di Sollecito ed Amanda, presa come un onta personale da lavare col sangue? Ancora non avete capito che consentire l’appello alla magistratura inquirente è solo una pazzia assoluta? Ancora non vi è abbastanza chiaro che i magistrati non debbono occuparsi di fare gli investigatori essendoci persone specializzate per fare questo che devono essere indipendenti, però dal magistrato? E allora vi meritate di essere irrisi dal mondo intero.