Gaetano Immè

Gaetano Immè

mercoledì 29 aprile 2015

I CRIMINALI DELLA SINISTRA E DEL M5S HANNO PRODOTTO L’ITALICUM Quando, nel mefitico 2011,Berlusconi chiedeva la fiducia su provvedimenti d’economia , c’era un certo Presidente della Repubblica che interveniva, inveendo contro la decretazione d’urgenza e bla bla bla. Oggi che il governo, “prescelto” sempre da quel Presidente della Repubblica, mette la fiducia su un provvedimento, come la legge elettorale, che dovrebbe implicare la massima condivisione - tanto che solo con Acerbis e Mussolini fu votata con la fiducia (la legge elettorale del 1953 fu solo un correttivo della “legge proporzionale” ed introduceva un “premio di maggioranza” , assegnando il 65% dei seggi della Camera alla lista o al gruppo di liste collegate che comunque avesse raggiunto il 50% più uno dei voti validi )- dal Colle, oggi siciliano, tutto tace, da lì si preferisce frantumare il Paese rinfocolando odi e rancori inneggiando al “ resistenzialismo rosso”, mai debiti di gioco vanno onorati, anche dai Presidenti della Repubblica. E chi accetta di pavoneggiarsi al Colle, deve però pagare il debito con il partito che con i voti dei suoi “ fedeli” Sancho Panza” lo hanno “trasportato” al Quirinale. Le esperienze di Saragat, di Pertini, di Ciampi, di Napolitano non hanno proprio insegnato nulla ? La Costituzione fra il 2011 ed oggi, non è cambiata, ma quello che Napolitano, nel 2011, vietò al governo Berlusconi , oggi , Mattarella, al contrario, consente al governo Renzi. Nessuno dei due pur opposti comportamenti presidenziali viene sanzionato come illegittimo dalla così detta “ Costituzione italiana”. Ecco che comincia a capirsi – anche i “ cretini di ogni età” forse lo cominceranno a capire- perché Renzi impose, il nome di Sergio Mattarella per il Colle. Mettere al Colle “uno che ci deve” ( tipica espressione sicula) vale molto, ma molto di più che rispettare il “patto del Nazareno” , lo capite o no? Cambiale in bianco o assegno al portatore, Renzi ed il PD, compresi i Civati, i Cuperlo, i Fassina, i Bersani e tutta la compagnia della presa per il culo, incassarono e misero in cassaforte “il pizzo” da riscuotere al momento giusto. Anche a piccole rate . Così, direbbe Sciascia, “hanno creato il contesto”. Il resto verrà. Renzi è un comunista dunque il suo DNA è quello di Violante, quello di Caselli, quello di Secchia. Così, creato quel contesto, Renzi , ormai indossate mutande di acciaio, usa il becerume sordido e puerile del M5s , che urla “ al lupo, al lupo” ogni minuto, che si strappa le vesti ogni secondo, che strepita ad ogni scorreggia e che sobilla il Paese con le sue ridicole “pulsione da rivoluzionari da happy hour” , per terrorizzare l’esercito dei “ cretini conformati de sinistra” e gli stramaledetti “ ben pensanti da sacrestia “ e….” Vedete che casino?” Bene , noi del P.D. non dobbiamo restare vittime del pantano, dobbiamo governare ed ammodernare il Paese …ecc. Insomma la bella presa per il culo, costruita dall’accordo fra i vecchi comunisti e i rivoluzionari da happy hour sta riuscendo. Civati, Fassina, Cuperlo, Bersani, Bindi, Sel, Boldrini, Grasso, Di Maio, Di Battista, Grillo, ecc? Solo dei figuranti, complici, ma figuranti. Ora fingono di indignarsi, ma hanno predisposto tutto insieme a Renzi. E voi italiani, mi raccomando eh, “ muti aviti a stari!”, e voi , “cretinume pentastellato” guadagnatevi i bei 4000 euro mensili recitando, come Cocoriti, la parte dell’indignato a pagamento.